Porto Tolle

Porto Tolle è il più grande comune del Parco Regionale Veneto del Delta del Po e il più giovane territorio della pianura padana. Queste terre “strappate alle acque”, furono acquistate in origine dalle nobili famiglie veneziane e sfruttate dapprima per la caccia e la pesca. A seguito di interventi di bonifica, destinati all’agricoltura, le famiglie veneziane costruirono diverse dimore di campagna dalle quali presero il nome le varie località del comune. Il suo comprensorio, fra i più estesi del Veneto, è straordinariamente ricco di ambienti naturali che hanno segnato negli anni la storia, le tradizioni e l’economia di chi ci abita. Le lagune e le valli da pesca hanno favorito lo sviluppo di un settore: la pesca, nella quale particolare importanza hanno acquisito la molluschicoltura con i suoi “orti d’acqua” e la più antica attività di vallicoltura. Da questa fruttuosa convivenza fra l’uomo e l’ambiente derivano apprezzati prodotti come cozze, vongole, cefali, orate, branzini e pesce azzurro. Altro cardine dell’economia è l’agricoltura, evidenziata da grandi distese di campi buona parte dei quali coltivati a riso, riconosciuto con il marchio di alta qualità IGP. Oggi Porto Tolle può contare anche sullo sviluppo del settore turistico perseguito rispettando con particolare attenzione il paesaggio naturale. Di notevole interesse le spiagge di Boccasette e Barricata, distese di sabbia finissima con fondali che degradano dolcemente e l’affascinante natura incontaminata alle foci del fiume, che si può scoprire grazie alle giornaliere escursioni in battello o in barca che partono dall’argine del Po, dietro al municipio. In primavera e in estate si susseguono numerose manifestazioni: tra luglio e agosto la festa del melone in località Ca’ Mello, mentre in settembre “Delta in fiera” che celebra i prodotti della tradizione locale, da non perdere “Parco Deltajazz”, rassegna itinerante di spettacoli e concerti con navigazione notturna sul Po

Storia

Fino al 1867 il nome è stato San Nicolò d’Ariano, in onore del Santo protettore dei naviganti; l’attuale toponimo è un composto di “porto” e “Tolle” (derivante da Po delle Tolle). Per estensione è tra i maggiori comuni d’Italia, formata da 18 località. Il territorio è stato creato da Venezia nel 1597 tramite l’attuazione di un progetto di Silvestri: per evitare che i detriti portati dal Po interrassero la laguna veneta, è stata effettuata un’enorme opera idraulica deviando il corso del fiume da Porto Viro nella Sacca di Goro con un canale lungo 12 miglia. Nel 1797, caduta la Serenissima e a seguito dell’invasione francese, entra a far parte della provincia di Ferrara. La dominazione austriaca, nel 1815, la riporta nel territorio veneto e nel 1866 entra a far parte del Regno d’Italia. Durante la seconda guerra mondiale è terreno di lotta partigiana. Gravi le alluvioni del 1951 e del 1966. Nell’isola di Ca’ Venier si trova la chiesa di San Nicolò, risalente al XVII secolo, la costruzione più antica del comune. Il monumento della piazza principale di Ca’ Tiepolo è dedicato a Angelo Brunetti, detto Ciceruacchio, capo popolo romano, appartenente alla Giovane Italia, fucilato dagli austriaci nel 1849 nella golena del Po a Ca’ Tiepolo. Nel 1973 è stato stipulato un accordo con l’ENEL per la costruzione di una centrale termoelettrica; nel 1982 questa è entrata parzialmente in funzione.

Come arrivare

AUTO: Si raggiunge percorrendo la strada statale n. 309 Romea, posta a 8 km, ma vi si può arrivare anche con l’autostrada A13 Bologna-Padova, tramite il casello di Rovigo, distante 64 km dall’abitato TRENO: La stazione ferroviaria più vicina è a 22 km, lungo la linea Rovigo-Chioggia AEREO: L’aeroporto di riferimento si trova a 91 km, mentre quello di Milano/Malpensa, utilizzato per le linee intercontinentali dirette, dista 350 km. NAVE: Il porto commerciale dista 35 km, mentre è essa stessa sede di un porto turistico.

Prodotti tipici

Il settore primario è abbastanza sviluppato, ponendo le premesse per la nascita e lo sviluppo di alcuni comparti del secondario (industria alimentare, lattiero-casearia e della lavorazione e conservazione di ortaggi e frutta). Quest’ultimo presenta realtà consistenti nell’industria metalmeccanica, del legno e della cantieristica navale. I prodotti del settore primario derivano dalla coltivazione di cereali, frumento, foraggi, orticoli, vite e alberi da frutta e dall’allevamento di bovini, suini, ovini, caprini, avicoli ed equini.

Monumenti

Palazzo Alba - Ca' Farsetti (Ca' Tiepolo) Palazzo Avanzo Palazzo Comunale (Ca' Tiepolo) Palazzo Protti (Ca' Tiepolo) Palazzo Zuliani (Ca' Zuliani) Chiesa dei Santi Pietro e Paolo Scardovari Chiesa della Beata Vergine del Rosario (Tolle) Chiesa di S. Giacomo (Boccasette) Chiesa di S. Nicolo' (Ca' Venier) Chiesa di San Domenico Savio e centro parrocchiale di Ca' Mello (Ca' Mello) Chiesa e centro parrocchiale di Polesine Camerini (Boccasette) Chiesa Parrocchiale SS. Cuore di Gesu' (Ca' Tiepolo) Oratorio annesso a Palazzo Protti Oratorio di S. Giorgio Martire (San Giorgio) Piccolo oratorio a fianco del complesso agricolo di Ca' Venier (Ca' Venier )

Musei

Centro di documentazione della civilta' contadina di Porto Tolle (Via Ugo Giordano - tel.+39 0426380833 - visitabile solo con prenotazione) Centro informazione Polesine Camerini/Centrale E.N.E.L (Isola Polesine Camerini)

Eventi

MARZO - Oasi in festa APRILE/MAGGIO - Parco in bici LUGLIO/AGOSTO - Melone in festa LUGLIO - Sagra di San Giacomo AGOSTO - Sagra del pesce SETTEMBRE - Delta in fiera

Percorsi

L'Isola della Donzella

L'Isola della Donzella

Pedalando nel silenzio della natura del Delta del Po

<p>Da <strong>Porto Tolle</strong> percorrendo l’intera <strong>Isola della Donzella</strong>, lungo il Po di Venezia. Un itinerario che corre tra acqua e terra nelle zone umide del <strong>Delta del Po</strong>, dove una natura mutevole in...

Da Porto Levante al porto di Pila

Da Porto Levante al porto di Pila

Il Delta del Po in bicicletta

<p>Un <strong>itinerario facile</strong>, alla portata di tutti, in particolare delle famiglie, in un un'area di grande pregio naturalistico. Il <strong>Delta del Po </strong>è un unicum italiano ed europeo, luogo perfetto per osservare numerose...

In bici tra Chioggia, Ferrara e Ravenna - MULTITAPPA

In bici tra Chioggia, Ferrara e Ravenna - MULTITAPPA

<p>L'itinerario complessivo è un bellissimo <strong>bike tour</strong> suddiviso in <strong>dieci tappe</strong>, che si snoda prima all'interno del <strong>Parco del Delta del Po</strong> per poi addentrarsi...

Nazione: IT

Regione: Veneto

Provincia: Rovigo

Indirizzo: Piazza Ciceruacchio, 9

Telefono: +39 0426394411

Fax: +39 0426394475

Altitudine (min/max): -1/7

Superfice (Kmq): 227.63

Popolazione: 10192

Nome abitanti: portotollesi

Densità (ab. per Kmq): 45

Frazioni: Cà Tiepolo, Donzella, Cà Mello, Tolle, Polesine Camerini, Santa Giulia, Scardovari - Bonelli, Cà Venier, Cà Zuliani, Boccasette, Pila

Comuni limitrofi: Ariano nel Polesine, Porto Viro, Taglio di Po

Classe climatica: E

Classe sismica: 1

Santo patrono: Sacro cuore di Gesù

Giorno festivo: seconda decade di giugno