In bici tra Chioggia, Ferrara e Ravenna - Tappa #6

L'itinerario complessivo è un bellissimo bike tour suddiviso in dieci tappe, che si snoda prima all'interno del Parco del Delta del Po per poi addentrarsi nell'entroterra a contatto con i borghi e i luoghi che hanno fatto la storia della bassa pianura padana delle province di Ferrara e Ravenna.

Si tratta di poco più di 600 km di percorso quasi totalmente pianeggiante (a parte una tappa collinare), che possono essere intrapresi facilmente in una settimana. La natura del percorso prevede la possibilità di modificarne facilmente la lunghezza, a seconda di tempi ed energie a disposizione.

Durante il percorso si è accompagnati da un incessante evolversi del panorama paesaggistico: si passa dalla rigogliosa natura faunistica lacustre del Polesine ai campi coltivati e ai corsi fluviali che percorrono la pianura, dai boschi dei rilievi appenninici alle piccole città fortificate medievali. Chioggia, l'isola della Donzella, i castelli di Mesola e Ferrara, Argenta, Bagnacavallo, l'Oasi di Campotto, le basiliche di Ravenna e le valli di Comacchio sono solo alcune delle attrazioni che rendono questo itinerario più unico che raro.

6° TAPPABagnacavallo - Riolo Terme (70 km)

Descrizione tecnica: Il percorso è molto intenso e fisicamente duro, conduce dal cuore ‘pianeggiante’ della pianura padana sino ai confini provinciali a sud, sui primi rilievi dell'Appennino tosco-romagnolo.

Lasciato il centro di Bagnacavallo, in bici ci si scalda le gambe lungo il tratto rettilineo che rapidamente porta a Faenza. Una volta superata la città, si cominciano ad intravedere i primi rilievi montani all'orizzonte. Ci si immette quindi sulla strada provinciale 302 che, cominciando a guadagnare in dislivello, in 20 km porta all'abitato di Fognano. Poco fuori del paese, sulla destra, parte la prima salita di giornata, breve ma impegnativa, che porta al passo del Monte Bitella con circa 250 m di dislivello. Si ridiscende altrettanto velocemente fino a Zattaglia.

Imboccando la piccola strada comunale che corre lungo il torrente Sintria, si pedala per diversi km in un tranquillo fondovalle boschivo, la cui pendenza cresce però costantemente fino al settore più duro (intorno al 50° Km), in cui la salita raggiunge il punto più alto del percorso (590 m.s.l.m.).

Qui, una serie di rapidi tornanti in discesa portano in poco tempo a Valsenio. Un dolce saliscendi, infine, accompagna fino all’arrivo di tappa di Riolo Terme.

Vai alla tappa precedente Vai alla tappa successiva  

Faenza Brisighella Brisighella - Via degli Asini Fognano ceramica faentina Riolo Terme Riolo - Rocca sforzesca Riolo - Stabilimento termale

Punti d'interesse

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su In bici tra Chioggia, Ferrara e Ravenna - Tappa #6. Scrivi tu il primo commento su In bici tra Chioggia, Ferrara e Ravenna - Tappa #6

Dati tecnici

Comune di partenza: Bagnacavallo

Partenza: Bagnacavallo

Comune di arrivo: Riolo Terme

Arrivo: Riolo Terme

Lunghezza(km.): 70

Difficoltà: Medio

Disciplina: Cicloturismo

Tipologia itinerario: Giornata intera

Dislivello in salita (m): 1492

Dislivello in discesa (m): 1301

Punto più alto (m): 600

Punto più basso (m): 11

Durata (h): 6

Comuni attraversati

Faenza (RA)
Faenza (RA)

Faenza, di origine romana, è una splendida città d'arte la cui fama brillava nel periodo...

Brisighella (RA)
Brisighella (RA)

Le sue origini risalgono alla fine del 1200, quando il condottiero Maghinardo Pagani edificò, su...

Casola Valsenio (RA)
Casola Valsenio (RA)

Comune collinare, di origine medievale, con un’economia di tipo agricolo e industriale. I...

Cotignola (RA)
Cotignola (RA)

Centro di pianura, di origine medievale, con un’economia di tipo agricolo, industriale e...